0786 – VOLTURNO e ISONZO ‚Äď APPARATO MOTORE


Le due navi, analogamente alla gemella PO, erano mosse da una motrice a triplice espansione alimentata da due caldaie a nafta, sviluppanti una potenza complessiva di 1.700 HP.

Una documentazione originale dei Cantieri del Tirreno di Genova in quattro tavole datate 10.2.1938 con: disposizione generale dell’apparato motore nelle sezioni longitudinale, orizzontale e trasversali (1:50), caldaia (1:10), fumaiolo (1:20) ed elica quadripala con diam.3,70 m (1:5).