0833 – ARNO e BRENTA – APPARATO MOTORE


Le cisterne Arno e Brenta erano mosse da un diesel Fiat tipo L 264 a due tempi, sviluppante una potenza di 350 CV per imprimere alla nave una velocità massima di 9 nodi.

Dai piani originali dei Cantieri Odero-Terni del Muggiano una documentazione datata 1929 in due tavole con la sistemazione dell’apparato motore in tutte le sezioni (1:20) e la sistemazione delle imbarcazioni.