1674 – PENNSYLVANIA l.f.t. 185,30 – 1:196

Corazzata statunitense varata il 16.3.1915 dal cantiere Newport News Shipbuilding & Drydock Co. e rimasta in servizio sino alla II G.M. partecipando attivamente alle operazioni nel Pacifico.  Subì vari danni nelle fasi di appoggio alle truppe che conquistarono numerose isole occupate dai giapponesi ed al termine del conflitto venne utilizzata nell’atollo di Bikini per gli esperimenti nucleari del 1946.  Fu infine affondata al largo di Kwajalein il 10.2.1948.

La documentazione disponibile mostra la nave con le numerose modifiche apportate nei primi anni della 2a G.M. e quindi nel suo aspetto definitivo.  Era armata con 12 cannoni da 356/45 in quattro torri trinate, 16 da 127/38 in impianti binati e numerose mitragliere a.a.

Sui resti della nave √® stato edificato un ‚ÄúMemorial‚ÄĚ che ancora contiene i resti del marinai caduti.¬†

In quindici tavole originali: piano di costruzione, vista di fianco, sezione longitudinale, ponte di coperta, ponti superiori, soprastrutture, ponte principale, ponte di protezione, 1¬į e 2¬į copertino, stiva e doppio fondo e 76 ordinate disegnate separatamente.

Il piano di costruzione  e la grande tavola delle ordinate sono dovuti al signor Marcucci di Cattolica.