1061 – PRINZ EUGEN l.f.t. 212,50 m 1:100

 

Varato il 22.8.1938 presso il Cantiere di Kiel, questo incrociatore pesante, ripetizione degli appartenenti alla classe Admiral Hipper, √® considerato il migliore fra quelli costruiti dalla Marina germanica, raggiungendo un perfetto equilibrio di caratteristiche fra il peso dello scafo, la protezione, la potenza dei propulsori e l’armamento.¬† Il programma prevedeva la realizzazione di altre due navi, il Lutzow ed il Seydlitz, entrambe varate nel 1939, ma per motivi diversi nessuna delle due venne completata.

Denominato “Piccola sorella” della corazzata Bismarck, leg√≤ ad essa il suo nome partendo insieme il 18.5.1941 da Gotenhafen per la scorreria atlantica nel corso della quale partecip√≤ allo scontro con le navi da battaglia inglesi Hood e Prince of Wales.

Sopravvissuto al conflitto, venne utilizzato dagli americani come nave bersaglio per gli esperimenti nucleari effettuati nel 1947 nell’Atollo di Bikini.

In quattro tavole: piano di costruzione, vista di fianco, vista dall’alto, ponte di coperta con i profili delle soprastrutture e particolari della parte immersa dello scafo.

I piani mostrano la nave con l’armamento a.a. adottato verso la fine della guerra, costituito da 18 mitragliere singole da 40 mm Bofors e da 28 mitragliere da 20 mm in 6 complessi quadrupli ed in 2 binati.