0292 * Posamine Classe Ostia: DARDANELLI, MILAZZO. OSTIA ed altri l.f.t. 62,57 m – 1:50


Classe di posamine  OSTIA

Questa classe di posamine, denominata Ostia, venne progettata dal gen. G.N. Rotondi nel 1924, realizzando un tipo di nave d’impiego polivalente.  Avevano un peso di circa 1.000 tonn., una velocità di 15 nodi, una autonomia teorica di 4.000 miglia e potevano imbarcare 80 mine per un peso complessivo di 86 tonn.

Le navi Dardanelli, Milazzo e Ostia, dotate, nella versione originale, di velatura ausiliaria, furono realizzate dallo Stabilimento Tecnico Triestino di Monfalcone e varate nel 1925.  Nel 1938 Dardanelli e Milazzo vennero vendute al Venezuela che le impiegò come cannoniere con i nomi di General Soublette e General Urdaneta, mentre l’Ostia, dislocato nel corso del conflitto in Africa Orientale, venne autoaffondato a Massaua l’8.4.1941.

Cinque tavole in scala 1:50 con: piano di costruzione, vista di fianco, piano dei ponti, stiva.  n. 8 sezioni trasversali. e disposizione delle armi di bordo (studio del Marzo 1932 in cui però non compare il pezzo da 76/45 centrale).

La classe era costituita dalle navi  Azio, Lepanto, Legnano, Dardanelli, Milazzo e Ostia (vedere anche le documentazioni 0300 e 0301).

Le unitĂ  erano armate con due cannoni da 102/35 S – 1914 (arma N° 2380), un cannone da 76/45 S – 1911 (arma N° 2540 – non riportato su tutti i piani), due mitragliere a.a. binate Hotchkiss da 13,2 (arma N* 2730) e sei mitragliere Colt da 6,5mm (arma N° 2760)

Per le imbarcazioni di bordo sono disponibili i piani a codice 0410, 0547, 0550 e 0671

ATTENZIONE: come per le armi, anche le barche non sono sempre riportate su tutti i piani.

Per le torpedini sono disponibili i disegni a codice 2825, 2828, 2850