0068 * DESSI√Č l.f.t. 60,18 m – 1:20/25


Sommergibile Classe 600 – Serie ADUA

Varato il 22.11.1936 dai Cantieri Tosi di Taranto, venne affondato il 28.11.1942 al largo di Bona da forze aeronavali inglesi.

Disegni originali del 27.3.1938 in cinque tavole con: piano di costruzione (1:25), vista esterna al galleggiamento e ponte di coperta (scala 1:20), sezione longitudinale, sezione orizzontale superiore ed inferiore e n. 10 sezioni trasversali (scala 1:25), oltre ad una tavola con le sezioni delle ordinate in scala 1:10..

Era armato con un cannone da 100/47 (arma n. 2445).

Questi battelli costituirono una ripetizione della Serie PERLA ed infatti la prima unit√† fu consegnata alla Marina pochi giorni dopo l’ultima della classe precedente.

La serie era costituita da 17 battelli: ADUA, AXUM, ARADAM, ALAGI, MACALL√Č, GONDAR, NEGHELLI, ASCIANGHI, DESSI√Č, DAGABUR, UARSCIEK, UEBI SCEBELI, SCIR√Č, TEMBIEN, DURBO, LAFOL√Č e BEILUL.

Nel 1940 il GONDAR e lo SCIR√Č effettuarono importanti lavori per essere adattati al trasporto di mezzi d’assalto; entrambi andarono perduti nelle missioni di avvicinamento alle basi nemiche.

Il MACALL√Č fu il primo sommergibile italiano perduto, appena cinque giorni dopo lo scoppio della guerra, il 15 giugno 1940. Dei 17 battelli, solo l’ALAGI sopravvisse al conflitto.

0068