0236 * BALILLA l.f.t. 87,55 m – 1:50


La Classe Balilla, cui appartenevano i sommergibili Millelire, Toti e Sciesa, costituì il primo esperimento di battelli “oceanici”, del tipo a doppio scafo totale con una profonditĂ  di collaudo di 100 metri.

Varato il 20.2.1927, il Balilla venne posto in disarmo nell’aprile del 1941.

Due tavole dei Cantieri O.T.O. di Muggiano datate 9.12.1929 con le viste di fianco e dall’alto, oltre alla torretta e plancia comando aggiornata al novembre 1937.  I piani mostrano il battello armato con un cannone da 120/45 (arma n. 2340) che sostituì l’impianto scudato da 120/27 (arma n. 2360).

L’impianto scudato da 120/27, inizialmente adottato sui sommergibili della Classe Balill,  Fu sostituito con l’impianto da 120/45  nell’anno 1934.

Dai piani del cantiere datati  giugno 1942 sono state rilevate sei tavole con: piano di costruzione, sezione longitudinale, sezione orizzontale, n. 12 sezioni trasversali, sezione maestra e stiva.