0240 * DIAMANTE l.f.t. 60,20 m – 1:20/25


Sommergibili Classe 600 – Serie SIRENA

Varato il 21.5.1933 dai Cantieri Tosi di Taranto, affondato il 20.6.1940 al largo di Tobruk mentre rientrava dalla sua prima missione di guerra, silurato dal sommergibile inglese  Parthian.

Cinque tavole datate 1934 con: piano di costruzione (1:25), vista esterna al galleggiamento e ponte di coperta (1:20), sezione longitudinale, sezione orizzontale, sezione sotto il copertino, n. 10 sezioni tra-sversali (1:25) e sezione maestra (1:10).

Era armato con un cannone da 100/47 (arma n. 2445).

Dai Cantieri Tosi fu realizzato anche il gemello Smeraldo.

Per ulteriori dettagli vedere anche la documentazione 0957

Erano unità tipo Bernardis a semplice scafo con doppi fondi centrali resistenti e controcarene esterne come la serie ARGONAUTA della quale costituirono un miglioramento.

Le pi√Ļ evidenti modifiche esteriori furono il rialzo della prora che assunse la caratteristica forma “a squalo” e l’adozione di un cannone da 100/47, pi√Ļ moderno rispetto ai 102/35 della serie precedente.

Nel corso della guerra fu modificata la falsa torre per ridurne le dimensioni e renderla meno visibile.

La serie era costituita da: SIRENA, NAIADE, NEREIDE, ANFITRITE, GALATEA, ONDINA, DIAMANTE, SMERALDO, RUBINO, TOPAZIO, AMETISTA e ZAFFIRO.  Solo il GALATEA sopravvisse al conflitto.

Per alcuni dettagli specifici di SIRENA, NAIADE, NEREIDE, ANFITRITE, GALATEA e ONDINA vedere la documentazione 0897