0278 * CARACCIOLO l.f.t. 87,90 m – 1:50/100


Progetto dei Cantieri Riuniti dell’Adriatico a semplice scafo con controcarene esterne. Le unit√† di questo tipo (Saint-Bon, Cagni, Millo e Caracciolo, tutti nominativi di ammiragli) costituirono i battelli di maggior dislocamento fra quelli con caratteristiche offensive e con la loro dotazione di 36 siluri rappresentano ancora un primato fra tutte le Marine.

Varato a Monfalcone il 16.10.1940, autoaffondato l’11.12.1941 dopo combattimento contro il CT inglese Farndale.

In quattro tavole datate 1939: vista di fianco in scala 1:100, piano di coperta e stiva in scala 1:50 e sezione maestra.

Era armato con due cannoni da 100/47 (arma n. 2420).

0278

0278SmgCaracciolo