0638 – ANDREA DORIA l.f.t 213,59m – 1:100

 

La piĂą famosa nave del dopoguerra, varata il 16 giugno 1951 dai Cantieri Ansaldo di Genova-Sestri per la Compagnia Italia di Genova, considerata un vero gioiello di ingegneria navale e simbolo della ripresa economica italiana.  Entrata in servizio nel 1953 sulla linea per New York, scomparve tragicamente  nell’Atlantico il 26 luglio 1956, speronata dal transatlantico svedese Stockholm.

Con una stazza lorda di 29.700 tonn ed un apparato motore che alla potenza massima era in grado di sviluppare 52.000 HP, poteva trasportare 1248 passeggeri ed un equipaggio di circa 600 uomini ad una velocitĂ  di servizio di 23 nodi.

Una grande documentazione di tredici tavole originali provenienti dai Cantieri Ansaldo, datate 23.11.1952 per la consegna della nave, con: piano di costruzione, vista di fianco, sezione longitudinale, ponti Sole, Lido, Lance, Passeggiata, Superiore, Vestiboli, A, B, C, D.

Per la nave è disponibile anche il piano di costruzione in scala 1:50 – Documentazione C/79. 

Agli appassionati dell’Andrea Doria consigliamo inoltre il bellissimo volume scritto dal Dr. Maurizio Eliseo per la Hoepli Editore, intitolato “ANDREA DORIA  Cento Uno Viaggi”.

A cinquant’anni esatti dal tragico evento viene rievocata la costruzione della nave, la sua vita, i motivi dell’affondamento e le dispute, umane e legali, che ne seguirono, tutti esposti ed analizzati in modo che, al termine della lettura e della visione delle numerose fotografie che corredano i testi, ognuno sappia tutto quello che è possibile conoscere sulla breve vita di questa splendida nave.

0638 b

638c